Arriva la “Psicologia Smart”!

Pubblicato in data 14/09/2016 su www.psicologoaltelefono.it


psicologo-al-telefono-psicologo-onlineDopo America, Svizzera, Germania, Francia e nord Europa anche in Italia scoppia il fortunato fenomeno della psicologia al telefono e online!

In Italia, dove fino ad oggi erano maggiormente utilizzate piattaforme di chat tra utenti e forum psicologici di vario genere (tra cui alcuni molto conosciuti), comincia ad far parlare di sé questo servizio sanitario chiamato anche “psicologia smart.

Il suo utilizzo, oltre ad avere avuto negli ultimi due anni una grande impennata, promette vantaggi e risultati per molteplici problematiche che vanno dal ri-orientamento psicologico, supporto psicologico, counselling, disturbi alimentari, stress, ansia e molto altro. Lo confermano numerose ricerche scientifiche di stampo internazionale.

Spesso viene utilizzata quando si ha bisogno di uno sfogo, di essere ascoltati, quando si è indecisi se fare o meno una scelta difficile come sposarsi, separarsi, fare un figlio, quando si vogliono ripercorrere alcune esperienze dolorose della propria vita, quando si ha bisogno di un suggerimento su come orientarsi per la scelta di eventuale percorso terapeutico, oppure ancora quando ci si prepara a vivere un’esperienza ansiogena, come parlare in pubblico, fare un incontro importante…

Ma vediamo alcuni dei vantaggi, così come riportati da esperti e pazienti:

  • “La psicologia smart”, con l’ausilio di mezzi di comunicazione appositi (telefono, skype, chat, email) rappresenta un supporto immediato, molto utile nei casi di particolari problematiche legate all’ansia, alle difficoltà di gestione delle emozioni, alle problematiche legate alla motivazione personale, nei casi di emergenza o nei momenti in cui vi è una impossibilità di muoversi;
  • vi è l’assenza di contatto visivo e dell’interazione non verbale delle espressioni facciali e posturali, questo facilita l’anonimato e rende più facile lo svelamento di informazioni personali e abbattendo barriere psicologiche, già dalle prime sedute, rispetto ad un setting faccia a faccia. Favorisce dunque l’espressione delle proprie problematiche diminuendo la resistenza;
  • è conveniente e meno costosa sia per i pazienti che per gli psicologici, in quanto vi è una drastico abbassamento dei tempi negli spostamenti, per entrambi, e meno costi di affitto degli studi;
  • è utilissima come primo approccio, al fine di testare gli interventi psicologici e decidere eventualmente di proseguire con una terapia di persona. Utile anche per fare conoscenza con lo psicologo, con il quale si potrà intraprendere una consulenza o terapia di persona;
  • è utile come approccio “after care“, cioè alla conclusione di una terapia psicologica classica o di un ricovero ospedaliero, per offrire sostegno e ridurre il disagio nel periodo che intercorre tra la conclusione del trattamento e il ritorno a una vita quotidiana;
  • è utile come approccio preventivo, viene utilizzata infatti per informare, sensibilizzare e offrire pareri professionali alle persone, prima, ad esempio che le problematiche nascenti sfocino in sindromi patologiche;
  • il tempo di risposta, immediato, aumenta le capacità di riflessione sul presente (qui ed ora) favorendo quindi l’introspezione, perché il solo fatto di scrivere o parlare ad un esperto rispetto ai propri problemi o conflitti aiuta a “distaccarsi” dalle problematiche e ne favorisce l’elaborazione;
  • come già detto il colloquio rimane sempre a disposizione del paziente (nel caso della chat rimane scritto, nel caso della audio/video consulenza, se autorizzata, può essere registrata).

 

Numerosi professionisti affermati hanno già deciso di dedicarsi anche a questa metodologia. Sopratutto in Italia, dove la psicologia e decisamente sottoutilizzata rispetto alle necessità, l’approccio Smart è un notevole passo avanti verso la sensibilizzazione dei pazienti e della popolazione in generale. Uno step intermedio da utilizzare in tutti quei casi di indecisione, difficoltà, scetticismo e altro ancora. Un passo in avanti anche verso la liberalizzazione di concetti inerenti il benessere personale.

Unico problema? Questo genere di sedute non sono indicate nei casi gravi psicopatologie o di disturbi psicologici conclamati. In questi casi, restano fermi gli specialisti del settore, l’unica soluzione è la psicoterapia di persona.

Non siete convinti di questa nuova frontiera psicologica? Provate uno dei servizi disponibili (professionali) e verificate di persona!

Niente di più facile… Basta un clic.

 

Dr. Francesco Giorico | Psicologo

Bibliografia

Ridurre i fattori di rischio per i disturbi alimentari : Targeting donne a rischio con un programma psicoeducativo computerizzato , Zabinski MF , Pung MA , Wilfley DE , Eppstein DL , Winzelberg AJ , Celio A, Taylor CB , Dipartimento di Psicologia , San Diego Programma congiunto di Dottorato in clinica Psicologia , San Diego State University / University of California , San Diego , California, USA . I programmi di prevenzione immagine corporea e disturbi alimentari nei campus universitari per: una rassegna di grandi interventi controllati , Yager Z , O’Dea JA , Istruzione alla salute e del Movimento Umano , Facoltà di istruzione e lavoro sociale , Università di Sydney , Palazzo A35 , Sydney 2006 , NSW , Australia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *